Zer0Magazine ovvero l’importanza del fumetto!

LAPUTA

Ass. Culturale LAPUTA

Inizierà da gennaio 2018 il laboratorio/fumetteria previsto dal progetto Zer0Magazine e gestito in collaborazione con l’Associazione Culturale LAPUTA per le classi terze della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo Falcone e Borsellino di Morlupo.


Cosa hanno in comune il fumetto e le poesia?  Siamo veramente certi che il luogo comune della complessità o della semplicità di alcuni generi letterari non ci allontani dal cogliere fino in fondo il piacere di certe scoperte e le nuove possibilità che potrebbero offrirci?

“Leggere” è anche interpretare la realtà, è sapere riconoscere le relazioni e gli atteggiamenti di cui siamo protagonisti e/o spettatori. Uno dei fini che noi di Libellula condividiamo con l’Associazione Culturale Laputa  è  quello di  di attuare tutte quelle pratiche che svincolino la poesia e il fumetto dai numerosi luoghi comuni che non aiutano per niente il gusto della lettura e il piacere della condivisione. Inoltre l’impegno comune sta nel cercare di interpretare insieme ai più giovani, i molti messaggi di cui si è oggetto (da parte dei social e dei mass media, ma anche dalla famiglia e dalle realtà in cui vivono) e che spesso hanno una componente più o meno sottile di manipolazione e violenza. Utilizzare il fumetto nell’ambito dei laboratori nella scuola ha il doppio beneficio di essere attraente e accessibile rendendo evidenti e “visibili” le logiche di ribaltamento esistenti nel pregiudizio e nelle meccaniche di sminuimento personale.


Cos’è Laputa?: Laputa è un’associazione culturale con sede a Bracciano che collabora strettamente con l’Associazione Culturale Libellula sia nell’ambito dell’organizzazione di laboratori rivolti alle scuole, sia nell’ambito di eventi culturali che vedano attuata la sinergia tra fumetto e poesia.

Il sito di Liputahttp://www. lisolavolante.it/

Il motto di Laputa: “Se leggete solo libri che tutti gli altri stanno leggendo, state pensando solo ciò che chiunque altro sta pensando.” Haruki Murakami

Annunci

Zer0Magazione 2018 e scuola

zero13

Insieme all’Istituto Comprensivo fin dalla progettazione

Rete reale e rete virtuale, come orientarsi? Quali sono le prospettive extraterritoriali e gli strumenti virtuosi che il web fornisce? Cosa intendiamo quando parliamo invece di una rete territoriale reale come luogo in cui tutti i soggetti sociali sono chiamati ad esprimersi in modo efficace e a raccontarsi contando sull’ascolto della comunità?

 

 

Zer0Magazine 2018 sarà anche quest’anno una pubblicazione in formato cartaceo e digitale a diffusione gratuita edita da Formebrevi progetto editoriale con le stesse modalità di quella prodotta l’anno precedente ma ampliata nei contenuti attraverso l’inclusione di sempre nuovi soggetti partecipanti. Si tratterà quindi della produzione, di un giornale rivolto agli studenti dell’Istituto Comprensivo Falcone e Borsellino insieme alla comunità di appartenenza, poiché i contenuti del magazine sono essenzialmente prodotti dagli studenti, dagli operatori del progetto, dagli operatori del Fondo Librario di Poesia di Morlupo, dagli utenti del DSM della ASL Roma4  e, allo scopo di mantenere la massima pluralità di espressione nell’ambito, da tutti i membri della comunità cittadina che volessero contribuire positivamente alla compilazione del magazine

ORGANIZZAZIONE LABORATORI INTERNI ALLA SCUOLA:

IL POTERE DEL FUMETTO (a cura dell’Associazione Culturale LAPUTA” Il progetto che verrà svolto secondo laboratori interni all’Istituto Comprensivo Falcone e Borsellino  ha l’obiettivo di far avvicinare le ragazze e i ragazzi alla lettura e al riconoscimento della forma fumetto e, attraverso questa, di guidarli nella decodifica dei messaggi impliciti ed espliciti della comunicazione. “Leggere” è interpretare la realtà, è sapere riconoscere le relazioni e gli atteggiamenti di cui siamo protagonisti e/o spettatori. Il fine è dunque quello di sapere far fronte, insieme e in modo costruttivo, ai molti messaggi di cui si è oggetto (da parte dei social e dei mass media, ma anche dalla famiglia e dalle realtà in cui vivono) e che spesso hanno una componente più o meno sottile di manipolazione e violenza. Crediamo che l’utilizzo del fumetto a questo scopo abbia il doppio beneficio di essere attraente e accessibile rendendo evidenti le logiche di ribaltamento esistenti nel pregiudizio e nelle meccaniche di sminuimento personale. È facile vedere il mezzo fumetto come “una cosa da bambini” e scoprirne invece la profondità e la complessità. Ciò può dare la possibilità di confrontarsi fin dal primo istante con il luogo comune e il suo potere. Imparando a discernere tra un buon fumetto e un fumetto che risponde a logiche commerciali, ragazze e ragazzi impareranno a svelare le mistificazioni nascoste nel linguaggio e nella comunicazione. Infine stimolando la creazione di un prodotto originale, intendiamo rendere tutti gli studenti i partecipanti, soprattutto consapevoli, del proprio potenziale e delle molte possibilità che una corretta interpretazione delle realtà può offrire loro nell’immediato presente e nel futuro.

SCRIVERE PER UN MAGAZINE NON È UN COMPITO!”  incontro unico di due ore per ciascuna classe il quale verrà svolto secondo un calendario da concordarsi, avrà essenzialmente luogo in codocenza con una psicologa e la docente di lettere (o maestra prevalente) della classe designata di volta in volta. L’incontro ha l’obiettivo di tracciare le differenze sostanziali che esistono tra l’elaborazione di un testo scolastico e di un testo (o un elaborato artistico) che si rivolge a un pubblico esteso, eterogeneo e non quantificabile come quello delle lettrici e lettori di un magazine. Nell’illustrare le diverse modalità espressive offerte dalla possibilità di partecipare alla redazione del magazine, si sottolineerà in primo luogo le responsabilità che questo genere di comunicazione implica ma anche le possibilità di espressione e diffusione relative a tematiche e contenuti di specifico interesse degli studenti (e quindi anche e soprattutto quelli da essi indicati nella sede del laboratorio stesso).


DUE EVENTI PUBBLICI CORRELATI:

UN EVENTO PUBBLICO CITTADINO NEL MESE DI NOVEMBRE ( in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Falcone e Borsellino e il Comune di Morlupo dal titolo “Call for papers Zer0Magazine 2018: fare rete” con tema la presentazione pubblica del progetto e l’invito alla comunità all’adesione tramite la scrittura di articoli e/o altra modalità di partecipazione concordata.

UN EVENTO PUBBLICO CITTADINO in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Falcone e Borsellino “Presentazione di Zer0Magazine 2018: fare rete”: presentazione pubblica, realizzato nell’ambito della manifestazione Scuola in Piazza nel mese di maggio/giugno 2018, dell’elaborato cartaceo.

La partecipazione a Zer0Magazine è rivolta a studentesse e gli studenti di tutte le classi e di tutte le età dell’Istituto Comprensivo Falcone e Borsellino, oltre che alle docenti e ai docenti e i genitori che volessero contribuire con un articolo inerente ai contenuti del progetto. Per tutti coloro che non sono direttamente coinvolti nell’ambito dei laboratori scolasti è possibile contattare l’Associazione Culturale Libellula per l’invio di articoli e disegni o per la definizione di uno spazio ad hoc nell’ambito del magazine per quelle classi che desiderano essere comunque coinvolte attraverso l’interessamento di un docente. A questo fine rivolgersi direttamente allo 06 98267808/ 333 2045759 c.libellula.m@gmail.com

Operatrici e operatori in ambito scolastico: Viviana Scarinci. Paola Del Zoppo. Giovanni Duminuco. Marta Paniccia. Sara Agostini.  Emanuela Salati. Ilaria Troncacci. Marzia Zuccari. Francesco Pollini. Associazione Culturale Libellula Fondo Libraio per l’ideazione, la responsabilità e l’organizzazione del progetto.

PROTOCOLLO D’INTESA con l’Istituto Comprensivo Statale “Giovanni Falcone e Paolo Borsellino”

Siamo veramente lieti di rende noto che venerdì 16 giugno 2017 l’Associazione Culturale Libellula e Istituto Comprensivo “G. Falcone e P. Borsellino” di Morlupo hanno firmato un PROTOCOLLO DI INTESA e una CONVENZIONE volta a una collaborazione ancora più stretta.

Introduzione Dirigente Ciminelli

Il dirigente Ciminelli introduce

In sostanza l’Istituto Comprensivo Statale “Giovanni Falcone e Paolo Borsellino” riconosce l’Associazione Culturale “Libellula”  la condivisione di iniziative a carattere culturale, artistico, ricreativo e sociale come componenti significative della formazione dei giovani, con l’intento di attivare azioni in favore degli studenti, promuovere e sostenere la diffusione di occasioni culturali ed educative a completamento delle attività didattiche e di apprendimento. Il protocollo di intesa firmato con l’Istituto Comprensivo segue di poco quello siglato con il progetto Editoriale Fomebrevi che oltre a riguardare la realizzazione dell’aperiodico zer0magazine, promuove azioni e pubblicazioni concordate finalizzate alla diffusione della cultura poetica e della ricerca letteraria a livello locale e nazionale.

La convenzione stipulata con l’Istituto Comprensivo Statale “Giovanni Falcone e Paolo Borsellino” si articola sui seguenti punti:

1. All’Associazione “Libellula” viene affidato il compito di cooperare con l’Istituto, con propri collaboratori che potranno affiancare gli insegnanti in orario scolastico e/o extrascolastico.

2. L’Istituzione Scolastica si impegna a mettere a disposizione, per la realizzazione delle attività, le aule normali e speciali e tutti i materiali necessari allo svolgimento di quanto previsto, ampliando la diffusione presso gli alunni e le famiglie delle iniziative intraprese dall’Associazione per la crescita della comunità sociale e civica.

3. Le attività potranno interessare le classi dell’infanzia, della primaria e della secondaria di I grado, e si potranno svolgere, dopo aver informato i genitori degli alunni, sia in occasione di ricorrenze civili che religiose, di carattere locale e non, sia al di fuori delle stesse, secondo quanto previsto nel POF e/o nel PTOF.

4. Il calendario degli interventi sarà predisposto per anno scolastico o per periodi più brevi, a seconda delle esigenze organizzative e funzionali dell’Istituto e dell’Associazione.

5. La Convenzione avrà durata sino al 31 agosto 2018 e potrà essere rinnovata.

Le parole con le persone dentro

COMUNICATO STAMPA

Zer0Magazine 2017

Le parole con le persone dentro

presentazione della pubblicazione ideata

dall’Associazione Culturale Libellula e edita da Formebrevi 

nell’ambito di Scuola in Piazza

una manifestazione organizzata

dall’Istituto Comprensivo Falcone e Borsellino di Morlupo

Sabato 20 maggio

ore 18 SALA CONFERENZE

Piazza Armando Diaz

Sabato 20 maggio alle 18 avrà luogo la presentazione dell’aperiodico Zer0Magazine 2017 il giornale realizzato dagli studenti dell’IC Falcone e Borsellino e dagli utenti del Servizio DSM ASL Roma4. La pubblicazione in versione cartacea sarà distribuita gratuitamente dall’Associazione Libellula a partire dal 20 maggio. Mentre a partire da martedì 30 maggio potrà essere consultata e scaricata gratuitamente tramite il sito dell’Associazione Culturale Libellula.

Alla presentazione parteciperanno oltre che i referenti dell’amministrazione comunale che hanno curato il progetto (Dott.ssa Erika De Mattia e Dott. Renato De Mattia) e alla dirigenza dell’Istituto Comprensivo (Dottor Roberto Ciminelli e Prof.ssa Anna Chiara Marianelli) che organizza e coordina l’intera giornata, saranno presenti tutti le autrici e gli autori, le operatrici e gli operatori che hanno reso possibile Zer0Magazine. Per nominarne solo alcuni: la co-ideatrice tematica di Zer0Magazine 2017 Dott.ssa Paola Del Zoppo, la Dott.ssa Rosa D’Acunzio Dirigente Psicologa ASL curatrice della sezione di Zer0Magazine dedicata ai laboratori di scrittura rivolti al disagio psichico e la Dott.ssa Marta Paniccia psicoterapeuta e socia coordinatrice dell’Associazione Libellula.

La pubblicazione di zer0Magazine è il coronamento di un lavoro organizzativo importantissimo posto in essere dall’inizio di quest’anno e culminato nei laboratori rivolti all’Istituto Comprensivo. Questi hanno avuto luogo presso la sede centrale in orario scolastico. I temi: “Prime nozioni di giornalismo”, “Prime nozioni di ufficio stampa” e “Le parole sono importanti” un’interessante excursus finalizzato a illustrare, attraverso la letteratura contemporanea, il valore fondamentale della parola parlata e scritta.

I laboratori rivolti agli utenti del DSM si sono svolti come ogni anno presso il Centro Libellula di Morlupo che in quest’occasione mette a disposizione la sua sede di Via San Michele, 8. Questi sono stati finalizzati alla composizione dei tre elaborati introdotti nell’ambito di Zer0Magazine dalla dottoressa Rosa D’Acunzio.

Zer0Mgazine corona un altro momento fondamentale per l’Associazione Libellula cioè quello della prima applicazione dell’intesa sancita con FORMEBREVI progetto editoriale siciliano con la collaborazione del quale l’Associazione Culturale Libellula da quest’anno inizia a tutti gli effetti la sua attività editoriale.

2017: il Fondo Librario edita …

Come si elabora un testo nell’era digitale? Come si trasforma e cosa diventa oggi la scrittura in funzione del web? Come deve essere modificato il modo di scrivere se lo scopo è quello di diffondere correttamente le notizie che ci stanno a cuore sia attraverso una pubblicazione cartacea che digitale? L’Associazione Culturale Libellula vuole raccogliere questa sfida lanciata dalla contemporaneità, attraverso l’ideazione di zer0Magazine 2017, un progetto pensato per dare continuità allo straordinario successo di integrazione e partecipazione sociale avuto con l’ideazione di Morlupo Città della Poesia 2015/16.

Si tratta dell’elaborazione di una pubblicazione aperiodica sia cartacea che digitale per la cui redazione sono stati coinvolti gli studenti della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo G. Falcone e P. Borsellino di Morlupo attraverso la formazione di una REDAZIONE JUNIOR e i partecipanti ai laboratori organizzati in collaborazione con il DSM della ASL ROMA4 e posti in essere negli anni 2015/16, formando una REDAZIONE SENIOR.

Uno degli scopi di questa pubblicazione è quello di produrre degli articoli inerenti alle varie criticità sociali oltre che realtà culturali ospitate dal nostro territorio per darne uno spaccato quanto più possibile pluralista, sebbene necessariamente parziale.

L’altro nostro obiettivo è quello di fare informazione relativa ai libri custoditi nel Fondo Librario ospitato presso il Centro Libellula. In questo senso il nostro fine è quello di coniugare la diffusione di un contenuto complesso come quello del libro a un linguaggio che lo consegni in qualche modo alla nostra comunità reale e virtuale.

La composizione cartacea e digitale sarà curata da una grafica professionista allo scopo di rendere accattivante la presentazione del magazine. L’editing dei contenuti prodotti dalle due redazioni sarà curata dalla casa editrice FORMEBREVI patrocinante l’iniziativa. Grafica e editor professionisti assisteranno la redazione Junior e Senior in modo da trasferire le nozioni base di questo genere di produzione, al fine di favorirne una possibile futura autonomia.


Zer0Magazine 2017 è un progetto con il patrocinio e il contributo dal Comune di Morlupo, ideato dall’Associazione Culturale Libellula in collaborazione con l’Istituto Comprensivo G. Falcone e P. Borsellino e del DSM della ASL ROMA4.

Direzione e coordinamento a cura di Paola Del Zoppo, Viviana Scarinci, Giovanni Duminuco.

zeromagazine

Sabato 16 alle 17 Libellula presenta: Laboratori di metodologia di studio anno scolastico 2015/2016

lib1 Genitori, docenti, amici … parliamone da Libellula con l’ideatrice Concetta Rotondo, sabato prossimo alle 17,00 Finalità del laboratorio: insegnare ai ragazzi ad utilizzare un metodo di studio personalizzato a partire dalle caratteristiche individuali di ciascuno. Dalla pianificazione del pomeriggio all’esecuzione di un compito scolastico per arrivare alla scelta delle strategie che si rivelano più adatte al tipo di compito da svolgere. Il laboratorio viene condotto in piccolo gruppo tenendo conto della classe di frequenza e delle caratteristiche individuali di ciascun ragazzo. Al termine del laboratorio verrà effettuato un colloquio di monitoraggio del percorso svolto dal ragazzo. A chi è rivolto: Il laboratorio è rivolto a ragazzi che frequentano la scuola secondaria di primo e secondo grado. Iscrizioni*: Le iscrizioni si effettuano presso la sede dell’Associazione Libellula e sono aperte da settembre a ottobre 2015. Termine ultimo di iscrizione 24 Ottobre. *Gli incontri possono essere svolti anche secondo un progetto personalizzato.

Educazione e formazione: tre domande per capire meglio i nostri ragazzi

foto

di Concetta Rotondo

1. Perché i ragazzi fanno fatica a studiare?
In questo articolo vorrei affrontare il tema della demotivazione allo studio che tanto preoccupa e angoscia i genitori, gli insegnanti e sicuramente gli stessi ragazzi. Demotivazione da un lato e scarso rendimento scolastico dall’altro lato producono anche una scarsa autostima. Cercheremo di capire che cosa succede quando si è impegnati in un compito di apprendimento e cosa significa studiare in modo strategico e quali sono gli effetti positivi che questo comporta.

Nella mia esperienza come psicologa scolastica sento spesso gli insegnanti lamentarsi che i loro alunni sono demotivati nei confronti degli impegni scolastici, non interessati alla scuola, ma la cosa che li stupisce maggiormente, che non riescono a spiegarsi, è che si tratta di alunni che sono capaci e dotati. Continua a leggere