11 gennaio: ripresa laboratori scrittura in collaborazione con il C.S.M

Cosa: Zer0Magazine 2018, Laboratorio Scrittura per il disagio in collaborazione con la C.S.M. Dove: Centro Libellula, Morlupo. Quando: dalle 10,30 alle 12.


Michel_Foucault

Mai la psicologia potrà dire sulla follia la verità, perché è la follia che detiene la verità della psicologia. MICHEL FOUCAULT

 

“Resterà soltanto un enigma di questa Esteriorità. Quale era dunque, ci si domanderà, questa strana delimitazione che è stata alla ribalta dal profondo Medioevo sino al ventesimo secolo e forse oltre? Perché la cultura occidentale ha respinto dalla parte dei confini proprio ciò in cui avrebbe potuto benissimo riconoscersi, in cui di fatto si è essa stessa riconosciuta in modo obliquo? Perché ha affermato con chiarezza a partire dal XIX secolo, ma anche già dall’età classica, che la follia era la verità denudata dell’uomo, e tuttavia l’ha posta in uno spazio neutralizzato e pallido ove era come annullata?”


 

Annunci

Natale morlupese: tutte le iniziative

Il Natale si avvicina. Ecco il calendario delle iniziative natalizie coordinate a cura della Pro Loco che si svolgeranno a Morlupo, tra arte, cultura, artigianato, prodotti tipici, mercatini, tradizioni, folklore, presepi, musica, ballo.

Noi di Libellula siamo lieti di partecipare al nutrito programma venerdì 15 dicembre alle 17,00 con la presentazione pubblica del progetto Zer0Magazine 2018 a Palazzetto Borghese.  


PROlocoMorlupo

Visita virtuale del Centro Libellula

Il Centro Libellula rinnova il sito a partire dalla visita virtuale del Centro. I notri temi, le nostre azioni, i nostri contenuti: Inglese preparazione esami Cambridge, Corsi di inglese per adulti e bambini, Psicologia e psicoterapia, Condivisioni spazi e progetti culturali con istituzioni e privati, Servizi editoriali, Corsi computer base, Dargo Show Room, Laboratori di scrittura creativa, Zer0Magazine e progetti con le scuole, Laboratori di scrittura rivolti al disagio mentale, Consulenza pubblicazioni cartacee e digitali, Organizzazione eventi, corsi, seminari, reading e presentazione libri.
Centro Libellula Morlupo via San Michele, 8 info c.libellula.m@gmail.com tel 06.98267808

Anno 2017/18 … Libellula cresce!

di Viviana Scarinci

Libellula inizia la stagione 2017/18 confermando e proseguendo le attività nelle quali si è sempre distinta sia a livello organizzativo che contenutistico: lezioni di inglese per adulti e bambini tenute da docenti madrelingua altamente specializzati e pensate per qualsiasi tipo di esigenza, organizzazione di eventi culturali di rilievo, stretta collaborazione con le Istituzioni del territorio, gemellaggi con importati realtà culturali nazionali e internazionali, editoria (che da quest’anno vedrà il fondo librario di poesia di Morlupo coinvolto in un’attività di produzione oltre che di conservazione), collaborazione con numerosi professionisti, tra i quali  spicca il nostro team di psicoterapeute che da quest’anno si avvale di un nuovo membro: la dottoressa Sara Agostini. Inauguriamo poi in questo mese una nuova sezione di lavori culturali: quella che si occuperà nello specifico di servizi editoriali. Ed infine, ma non meno importante, il progetto Zer0Magazine 2018 che punta a un tipo di pubblicazione sia cartacea che digitale che sia espressione ancora più capillare e pregnante di tutte le realtà virtuose pubbliche e private che affianchiamo e di cui ci occupiamo localmente ma non solo. Inoltre Libellula si presenta quest’anno con alcune importanti innovazioni e ampliamenti dei locali. Si vanno infatti ad aggiungere ai locali esistenti, due nuove postazioni lavorative offerte alla condivisione e un secondo spazio servizi e sala d’attesa che grazie all’arredo Dargo contribuiscono a rendere la sede associativa ancora più bella e funzionale. Dunque tutto è pronto per questo nuovo inizio! Buona cultura a tutti!

Zer0Magazine psicologia: corpo e relazioni

Proponiamo l’articolo che la dott.ssa Marta Paniccia ha scritto per zer0Magazine in occasione della giornata mondiale per i Disturbi Alimentari. Marta Paniccia collabora a zer0Magazine ed è psicoterapeuta sistemico relazionale presso il Centro Libellula. Leggi tutto lo sfogliabile di Zer0Magazine 2017

Un corpo perfetto per gustare la vita

Marta Paniccia, psicoterapeuta

Gli ingredienti di un disturbo alimentare sono relazioni il cui sapore dominante è quello della compiacenza, sono la cultura della competizione, del controllo, dell’approvazione estetica e della perfezione che pesano, questi sì davvero troppo, su una personalità in formazione


“Ma questa bambola ha gli occhi scuri come i miei!” Lo stupore felice di una bambina di 5 anni nel vedersi rispecchiata in una bambola simile a lei (le altre bambole hanno tutte gli occhi chiari e i capelli piuttosto lisci) mi ha ricordato le parole di Misty Copeland, la Prima Ballerina dell’ABT (American Ballet Theatre di New York), che nel suo libro illustrato Firebird scrive per incoraggiare le ragazze a credere in se stesse: “quando guardavo i libri sul balletto io non vedevo me stessa. Vedevo l’immagine di quello che una ballerina sarebbe dovuta essere e non ero io, così scura e con i riccioli attorno al viso. Io avevo bisogno di trovare anche ME. In questo libro ci siamo io e te. Voglio allargare l’idea della bellezza e dell’arte”.

Misty Copeland

Misty Copeland fotografata da Christina Lessa

Misty Copeland ne sa qualcosa di cosa significa non essere considerata fisicamente “adatta”: è stata rifiutata più volte nelle accademie di danza perché troppo vecchia per studiare danza classica (ha iniziato a 13 anni), troppo formosa, priva dei piedi “giusti” e troppo muscolosa. È afroamericana quindi forse non è “adatta” all’immagine della ballerina in tutù bianco e piume. Nel 2015 Misty Copeland ha ballato ne Il lago dei cigni come Prima Ballerina afroamericana in 75 anni di vita dell’ABT e ad oggi è una stella della danza, invitata su tutti i palcoscenici del mondo.

Il corpo di bambini e bambine è oggetto costante di valutazioni, misurazioni e pesature fin da quando nascono, neanche dovessero partecipare a un mondiale di boxe (dove un kilo di differenza può farti trovare davanti a un avversario che pesa 10 kg più di te, tutti di muscoli). Oppure c’è un mondiale in corso e non ce ne siamo accorti. Una sorta di qualifica per il campionato intergalattico di perfezione, in cui non importa più nemmeno a cosa serve un corpo, cosa ci si fa con un corpo, cosa prova un corpo. Il corpo è sensibilità e potrebbe essere usato per esprimere ciò che si sente.

Ci sono bambine che sanno contare le calorie a 7-8 anni: diventeranno delle matematiche? Davvero ci sembra normale che lo sport sia fatto per “dimagrire” e “tenersi in forma” anche da ragazzine in perfetta salute e non sia fatto principalmente per divertirsi, per imparare, per stare bene? La prima persona a credere nelle capacità di Misty fu un’insegnate che notò quel fuoco di gioia nel muoversi. Non pensò “è nera e non ballerà mai il ruolo di Odette nel Lago dei Cigni, non ne vale la pena”, pensò solo “questa ragazza ha talento”. E Misty, ballando, si sentiva sicura di sé e felice, come in nessun’altra esperienza. Forse potremmo tutti preoccuparci meno dell’ossessivo invito a mangiare “sano” e potremmo preoccuparci dell’appetito per la vita e nutrirlo.

Edgar Degas

“Piccola danzatrice di quattordici anni” è un modello in cera realizzato dal pittore Edgar Degas dal quale sono poi state eseguite varie sculture bronzee.

Anche della possibilità di scegliere in base alla passione e non in base alle possibilità di “carriera” in una certa disciplina: se non sei alto ti può piacere lo stesso giocare a Basket non è detto che ogni bambino voglia diventare professionista. Ragazzi e ragazze potrebbero, nello sport o nella danza, scoprirsi nel senso di trovare chi sono, non solo mostrarsi. Non è la danza a causare i disturbi alimentari ma è vero che le ballerine hanno un rischio da 3 a 6 volte superiore di sviluppare un rapporto distorto e infelice con il loro corpo, complici insegnanti poco attenti alla psicologia degli adolescenti, ambiente fortemente competitivo e pressante, ideali di perfezione applicati anche in ambito amatoriale.

Il rischio riguarda anche la ginnastica, l’atletica leggera, il pattinaggio: “così ci si ammazza di allenamento” per compensare una fetta di torta o un gelato, oppure si digiuna euforizzati dall’iniziale adrenalina, ci si scambiano dritte sugli integratori per sostituire i pasti, sui lassativi e su come basti “uno yoghurt e una mela”, in una gara a chi è più “adatta” all’immagine stereotipata di riferimento. Gli ingredienti di un disturbo alimentare sono relazioni il cui sapore dominante è quello della compiacenza, sono la cultura della competizione, del controllo, dell’approvazione estetica e della perfezione che pesano, questi sì davvero troppo, su una personalità in formazione.

Dargo in mostra: martedì 8 dicembre a Campagnano

cam1A due passi da Roma, una mezzoretta in auto, passando per la Via Flaminia o per la Via Cassia immersi in un paesaggio incantevole l’8 dicembre Dargo espone i suoi pezzi migliori a Campagnano di Roma . Qui si svolge uno dei mercatini dell’antiquariato e dell’artigianato più importanti d’Italia con più di 250 espositori.

Le creazioni DARGO, di cui tutto l’arredo del Centro Libellula è espressione,  nascono da un coinvolgimento fisico totalizzante con l’opera. DARGO ha scelto di lavorare quasi esclusivamente con  legno e vetro di recupero, materiali la cui lavorazione richiede già di per sé una filosofia del tempo che avvicina le creazioni realizzate in questo modo all’artigiano d’arte. Molte delle idee DARGO si basano sul principio del recupero del legno reperito dagli scarti delle lavorazioni dei laboratori di ebanistica e riadattato in nuove forme d’uso. Tutte le realizzazioni DARGO sono pezzi unici e impressionano per il virtuosismo tecnico, incantano per la sinuosa bellezza delle superfici le cui forme degli oggetti di uso comune, ribaltano il consueto modo di guardare al complemento d’arredo, spesso con sorprendente ironia.

Dargo è a Campagnano di Roma, mercato natalizio, martedì 8 dicembre per l’intera giornata  

Tipologia oggetti esposti:  Artigianato, antichità, mobili, oggettistica, etc.
Numero di espositori: approssimativo  250
Indirizzo:  Centro Storico di Campagnano

SABATO 31 OTTOBRE conferimento del Premio Morlupo Città della Poesia SEZ.C a TIZIANO ATTANASI, SILVIA CAMMERINESI e AINA HANTA

SABATO 31 OTTOBRE presso l’aula consiliare del Comune di Morlupo alle ore 17,00 (Palazzo Borghese Piazzetta Camillo Benso Conte Di Cavour 3) avrà luogo la cerimonia di conferimento del Premio Morlupo Città della Poesia 2015 all’elaborato di tre giovani artisti nati dopo il 2000. Il premio è stato assegnato all’Istituto Comprensivo Statele di Morlupo per l’elaborato realizzato da TIZIANO ATTANASI, SILVIA CAMMERINESI e AINA HANTA della Scuola Statale dell’Infanzia di Morlupo Scalo. MOTIVAZIONE: si aggiudica il premio un piccolo gruppo di lavoro di giovanissimi sorto spontaneamente nell’ambito di una classe della scuola dell’infanzia. L’opera presentata unisce al notevole esito raggiunto attraverso l’armonia tra il disegno e la parola, una freschezza espressiva che avvalora in pieno i contenuti promossi dal premio Morlupo Città della Poesia.

INIZIO CORSO BASE INGLESE ADULTI lunedì 9 novembre ore 18

lingue-rarecropped-cropped-p1010513_sala_riunioni_500x3201.jpg
Inizia con un minitest di accesso il corso di inglese base adulti che avrà luogo ogni lunedì alle 18 a partire dal 9 novembre, presso l’aula multimediale del Centro Libellula. Corsi ideati a sostegno dell’attività e dei progetti dell’associazione, l’inglese da Libellula è individuale, collettivo e in mini gruppi suddivisi secondo il livello dei partecipanti, con programmi pensati per le esigenze del singolo, per adulti e bambini. I corsi di inglese includono su richiesta anche la preparazione per esami Cambridge PET and FCE. E soprattutto sono pensati per tutte le tasche!

Esiti del premio Morlupo Città della Poesia 2015 sez. A e B

20151005_152753 (800x450)Siamo lieti di annunciare che il premio Morlupo Città della Poesia 2015 SEZIONE A per il libro di poesia è assegnato a Amedeo Sementa mentre il premiato della SEZIONE B per la traduzione è Michele Zaffarano. Ad ogni vincitore il Comune di Morlupo assegna 500 euro. Menzione speciale della giuria è conferita a Veronica Tinnirello, Alessandro Ghignoli, Patrizia Santi, Maria Teresa Pellegrini Raho, Francesco Scaramozzino, Francesca Cosi e Alessandra Repossi, Rosa Gallitelli e Tomaso Pieragnolo, Paolo Ruffilli, Alice Parmeggiani. La numerosissima adesione di traduttori e poeti, nonché la partecipazioni di case editrici storiche come Einaudi, Giunti e Passigli, ha reso i lavori della giuria ancora più avvincenti, dimostrando ancora una volta la straordinaria vitalità della piccole case editrici italiane. I poeti e i traduttori menzionati sono invitati a partecipare insieme ai vincitori al Reading di premiazione che si terrà sabato 31 ottobre a Morlupo a partire dalle 17 presso Palazzetto Borghese.


VINCITORE UNICO SEZIONE A Premio per un libro di poesia edito tra il 2013 e il 2015

… verso te! di Amedeo Sementa, Italic, Ancona, 2014

Menzioni speciali della giuria

Polaroid stile impero di Veronica Tinnirello, Raffaelli Editore, Rimini 2013

La trasmutanza di Alessandro Ghignoli, Sigsmundus Editrice, Ascoli Piceno, 2014

Frammenti, periferici di Patrizia Santi, Società Editrice Fiorentina, Vicopisano, 2013

Il nodo alle radici di Maria Teresa Pellegrini Raho, puntoacapo, Pasturana AL, 2015

L’onere dei nidi di Francesco Scaramozzino, puntoacapo, Pasturana AL, 2015


VINCITORE UNICO SEZIONE B Premio al traduttore di un libro di poesia edito tra il 2013 e il 2015

a Michele Zaffarano per aver tradotto Cognizione del periodo che annuncia la primavera di Francis Ponge, Benway Series, 2013

Menzioni speciali della giuria

a Francesca Cosi e Alessandra Repossi per aver tradotto Ho una fata accanto di Lewis Carroll, Giunti, 2014

a Rosa Gallitelli e Tomaso Pieragnolo per aver tradotto Come le rose disordinando l’aria di Eunice Odio, Passigli, Firenze, 2015

a Paolo Ruffilli per aver tradotto I lupi e il rumore del tempo di Osip Mandel’štam, LCE edizioni, Castelfranco Veneto, 2013

a Alice Parmeggiani per aver tradotto Si paga con la vita di Frida Duraković, Il ponte del sale, Rovigo, 2015

31 ottobre

Per la partecipazione gratuita al Premio Letterario rivolto ai ragazzi 0-15 anni c’è tempo fino al 30 giugno!

Hanna Suni e i "suoi" bambini

Hanna Suni e i “suoi” bambini

Vi ricordiamo che c’è tempo fino al 30 giugno 2015 per partecipare alla sezione C del Premio Morlupo Città della Poesia 2015 riservata ai giovani artisti nati dopo l’anno 2000 (da 0 a 15 anni) per un testo poetico o un racconto breve o un manufatto (disegno, creta ecc.) originale che abbia per tema la POESIA. Anche in questo caso non c’è quota di iscrizione. Gli elaborati e i manufatti partecipanti a questa sezione verranno esposti in mostra nell’ambito della giornata conclusiva della manifestazione sabato 31 ottobre 2015. IL BANDO INTEGRALE

MCP 2015 secondo evento: SABATO 27 GIUGNO ALLE 17,00 La scrittura delle donne, ecco di cosa si tratta

SABATO 27 GIUGNO ALLE 17,00 avrà luogo a Morlupo (RM) il secondo importante appuntamento del progetto Morlupo Città della Poesia: LA SCRITTURA DELLE DONNE. Si tratta di un incontro dedicato alla scrittura femminile nel suo aspetto di produzione, traduzione e diffusione di saperi differenti e necessari alla nostra contemporaneità. ll pensiero, la scrittura, l’editing, la traduzione, il progetto grafico e il libro come filiera creativa attraverso le buone pratiche femminili saranno raccontante con semplicità da quattro professioniste del settore: Chiara Turozzi (l’Iguana editrice) Marta Paniccia (psicoterapeuta) Hanna Suni, (traduttrice e grafica) Viviana Scarinci (scrittrice).

La letteratura femminile, una letteratura straordinaria, scandisce chiaramente i “nomi delle donne che tengono chiusi fogli e fogli in attesa nell’angolo buio di un cassetto (…). Le donne che un bel giorno passano dall’ufficio postale per spedire fascicoli preziosi a un editore aspettando con il fiato sospeso. I nomi delle donne per cui scrivere è un’impresa scoraggiante, eccome, ma altrettanto irresistibile. Le donne che avviano riviste letterarie online e circoli di lettura, che scrivono per due lire o per niente. E anche i nomi delle donne che sanno afferrare l’occasione buona”(Chiara Turozzi). A questi nomi sono dedicate le letture che seguiranno gli interventi delle relatrici, nell’ambito di un reading in cui prevarrà la coralità delle voci prestate alla lettura dalle relatrici stesse e dal Circolo dei Lettori di Poesia di Morlupo. Si tratterà di testi di autrici note e meno note ma tutte impegnate in una scrittura che è pensiero e pratica insieme

27 giugnoMorlupo città della poesia 2015 SECONDO EVENTO SABATO 27 GIUGNO ALLE 17,00 LA SCRITTURA DELLE DONNE READING DA ROMANZI, POESIE, SAGGI, EPISTOLARI, ARTICOLI SCRITTI DA AUTRICI CONTEMPORANEE E NON SOLO Palazzetto Borghese – aula conciliare piazzetta Camillo Benso Conte Di Cavour 3, Morlupo (RM) info c.libellula.m@gmail.com . https://centrolibellulamorlupo.com/

LIBELLULA NEWS MARZO

tutti appuntamenti di marzo

tutti appuntamenti di marzo

Sabato 7 alle 17 Improvvisazione nella musica e nella poesia, un incontro con Giovanni Palombo a cura di Viviana Scarinci … e presentazione del libro Improvvisazione Fingerstyle (Fingerpicking.net/Curci). Nella musica, nella poesia, e in altre arti e forme di pensiero, l’improvvisazione è un culmine e una sintesi di conoscenza, legata all’approfondimento della percezione. Continua a leggere sul sito

*

Sabato 14 alle 17  Primo incontro Modus Vivendi, cultura della salute 2015: a cura di Giovanna Paoletti, naturopata La connessione Mente Corpo in Medicina secondo le 5 leggi biologiche

scoperte dal Dottor Hamer Gli altri incontri  del ciclo … Continua a leggere

Libri nati qui … Amami su Perigeion

Grazie di cuore a Perigeion e Massimiliano Damaggio per aver dedicato questo spazio a “Amami per rendermi forte” https://perigeion.wordpress.com/2015/02/06/aino-suhola-i-verbali-della-rimozione/comment-page-1/. Il libro di poesia di Aino Suhola, tradotto da Hanna Suni e edito da L’Iguana Editrice costituisce per Libellula FL Poesia Morlupo una scommessa dall’esito felicissimo. Tradurre curare e grazie a Chiara Turozzi, pubblicare nel nostro piccolo ambito un libro di così grande valore (Aino Suhola ha ricevuto nel mese di dicembre 2014 dal Presidente della Finlandia il massimo riconoscimento culturale del suo paese) è stato davvero la conferma che niente è impossibile!

locandina pro finlandia

Da Del Vecchio Editore quattro nuovi libri per il Fondo di Poesia di Morlupo

GRAZIE davvero a  Del Vecchio Editore. Non si poteva immaginare per Hilde Domin una veste editoriale più degna, per non parlare della bravura di Paola Del Zoppo, curatrice italiana della sua opera.

dv

Hilde Domin, Lettere su un’altro continente, 2014
Miroslav Kosuta, La ragazza dal fiore pervinca, 2015
Michael D. Higgins, Il tradimento e altre poesie, 2014
Hans Sahl, Mi rifiuto di scrivere un necrologio dell’uomo, 2014

Grazie!

A partire dalla fisica quantica un excursus sorprendente e avvincente attraverso le nuove frontiere delle psicologia a partire dal pensiero creativo, tutto grazie a Rita Martani e al suo generosissimo e necessario intervento di sabato 8 febbraio presso Libellula FL Poesia Morlupo.

 

lettori di poesia, ci vediamo lunedì 4 novembre alle 18,00!

E’ certo, secondo me, che il poeta non conclude quasi mai nulla e che solo qualche volta conclude qualcosa, e sempre ben poco… Tuttavia dirò una cosa, che credo della massima importanza per la poesia in genere, e cioè, che il problema della poesia non risiede tanto e solamente in quello che possiamo chiamare poesia scritta, quanto, e massimamente, nei problemi più urgenti per una sempre più equa giustizia sociale. Che cosa ha da fare, si potrebbe domandare, la poesia con la giustizia e con il senso della giustizia?
Non intendo proprio riferirmi a quella che si può chiamare “poesia populista” che molto raramente, forse, riesce ad essere vera ed effettiva poesia o a suggerire qualcosa che sia come la sostanza ed il midollo della giustizia e del senso della giustizia.

Lorenzo Calogero (1910-1961)

Circolo dei lettori di poesia di Morlupo sui testi di Lorenzo Calogero dal Fondo Librario di Poesia, lunedì 4 novembre alle 18,00, Centro Libellula, via san Michele, 8 Morlupo RM – INGRESSO LIBERO

L’evento su FB – https://www.facebook.com/events/527381064010614/

Calogero_060