Archivi autore

vivianascarinci

… arrivederci al prossimo MODUS VIVENDI!

Con l’incontro di sabato si è concluso il progetto MODUS VIVENDI 2015, un itinerario alternativo attraverso l’alimentazione, il corpo e la mente, ideato e organizzato da Giovanna Paoletti, Lisa Micheletti e Marta Paniccia in collaborazione con il Centro Libellula. E’ stato un percorso avvincente, pieno di sorprese, ricco […]

Sabato 16 alle 17 Libellula presenta: Laboratori di metodologia di studio anno scolastico 2015/2016

Genitori, docenti, amici … parliamone da Libellula con l’ideatrice Concetta Rotondo, sabato prossimo alle 17,00 Finalità del laboratorio: insegnare ai ragazzi ad utilizzare un metodo di studio personalizzato a partire dalle caratteristiche individuali di ciascuno. Dalla pianificazione del pomeriggio all’esecuzione di un compito scolastico per arrivare alla scelta […]

Elena Ferrante ebook Biblioteca Consorziale di Viterbo 29 aprile alle 17,30

Biblioteca Consorziale di Viterbo LA GRANDE SCRITTURA FEMMINILE presenta ELENA FERRANTE 29 Aprile 2015 ore 17:30 La Grande Scrittura Femminile Elena Ferrante http://www.bibliotecaviterbo.it/2015/04/29/la-grande-scrittura-femminile/ Misteriosa autrice de L’amore molesto, I giorni dell’ abbandono, La figlia oscura e ora del caso letterario internazionale costituito dalla quadrilogia de L’ amica geniale, […]

Lunedì 20 aprile alle 18: GIUSEPPE SCALA

  Giuseppe Scala eseguirà brani scelti dalle dodici sonate per flauto di Benedetto Marcello. Benedetto Giacomo Marcello (Venezia, 24 luglio 1686 – Brescia, 24 luglio 1739) è stato un compositore, poeta, scrittore, avvocato, magistrato e insegnante italiano, a lui è stato dedicato il Conservatorio di Venezia. Giuseppe Scala […]

Poeti dal Fondo: Stefania Crozzoletti

di Viviana Scarinci Quando le si volterebbero volentieri le spalle alla Storia? Si chiede Alessandra Pigliaru nella prefazione del libro di Stefania Crozzoletti da cui è estratta la seconda poesia che ho scelto di raccontare in questa camera di condizionamento. Il libro si intitola Poco prima della guerra […]

Giorgio Bonacini

E dove il tempo degli occhi finiva, uno spreco inusuale nella generosità di se stessi avrebbe attraversato l’incanto con la velocità delle nostre parole, scivoli ormai intrattenibili presi da un’allucinazione nel sintagma di un cuore isolato. E qui si sarebbero forse adagiati e lasciati l’un l’altro a guardare […]