Articoli

Il tema distrutto di A. Leonori e G. Capretti

4209FF7D-9229-419B-8036-636CF1229EE2Oggi pubblichiamo uno dei testi risultati al secondo posto parimerito del concorso #nessunoescluso Zer0Magazine 2019 riservato all’Istituto Falcone e Borsellino di Morlupo Il tema distrutto è uno dei tre elaborati che si aggiudica il secondo posto pari merito per via della verve surreale attraverso la quale il racconto illustra l’argomento dell’inclusione all’interno di una classe/mondo in cui viene accolto anche un suggestivo elemento invisibile che per mezzo del riconoscimento perde ogni possibile connotazione distruttiva. L’altro importante risultato raggiunto quest’anno dal nostro progetto è quello della vitale sintonia tematica grazie alla quale  le docenti di lettere dell’Istituto Comprensivo Falcone e Borsellino di Morlupo, hanno facilitato un’esplorazione del nostro tema #nessunescluso in termini originali, sorprendenti e propositivi come il brano seguente pienamente dimostra.


Il tema distrutto

di Alessandro Leonori e Gabriel Capretti

Concorso letterario Zer0Magazine 2019

Concorso letterario Zer0Magazine 2019

Ciao, mi chiamo Paolo e adesso vi racconterò la storia che ha segnato la mia media scolastica. Era appena finito il tema in classe: era il migliore della mia piccola vita. Ero andato al bagno, e chi se lo aspettava che al mio ritorno il tema fosse completamente distrutto? All’inizio pensavo che fosse stato l’italiano, ovvero il “bullo”, quello che sta in questa classe dai tempi della costruzione della scuola. Si dice che è stato bocciato cinque volte di seguito, per non parlare delle sospensioni. Ancora sotto shock per via dell’accaduto ho iniziato ad analizzare i miei compagni: il giapponese, uno dei più sospetti per la sua velocità; il secondo è lo spagnolo, noto come il “matador” per la sua grande popolarità; il trio meraviglia composto dalla russa, la tedesca e la brasiliana; l’autraliano è un ragazzo molto strano per il suo cappello a cilindro, molto lungo e perfetto per nascondere le prove dell’accaduto, l’inglese, la più nerd del mondo e di conseguenza la più sfruttata per la sua intelligenza e l’ultimo, uno che direi di escludere immediatamente è “the ghost” in quanto non sappiamo nulla di lui. Il giorno dopo, avendo preso 2 per non aver consegnato il tema, vidi entrare in classe una persona mai vista, sconosciuta dalla mia mente, girò l’angolo e scomparve. Dopo essermi passata la rabbia contro i miei compagni alzai gli occhi e vidi un’ombra dietro di me, pensavo che fosse un mio compagno per farmi uno scherzo, mi giro e non c’era nessuno. Vado in mezzo all’aula e sento uno sghignazzare, mi giro e vedo una persona con il mio tema in mano e tutti che bisbigliavano qualcosa riguardo la sua effettiva esistenza. Tutti si chiedevano chi fosse ma io l’avevo già capito, era proprio lui, the ghost. Gli chiesi se era quello che pensavo e lui rispose di sì e aggiunse che l’aveva strappato per farsi notare da qualcuno e non essere più escluso e noi c’è la prendemmo a ridere e così in classe nessuno fu più escluso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...