Oggi V. Scarinci su E. Dickinson Il lavoro culturale

“In una poesia che parla di amore e potere, Emily sembra asserire che l’anima vive in una società altra da quella condivisa materialmente dai corpi. Nella società dei corpi l’anima è messa a confronto con un imperatore che vuole esercitare un potere anche su quel tipo ameno di società che riguarda l’anima. Ma per Emily all’anima non competono relazioni di natura temporale. Perciò l’imperatore è costretto ad andarsene costatando la propria impotenza di fronte all’attenzione che la poetessa tributa alla sola cosa che conti, cioè quella costituita dall’anima dell’altro, adorata ed eletta”

leggi tutto “Su una Emily Dickinson inedita Viviana Scarinci per Il lavoro culturale”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...