L’amicizia di Elisa Schirru 3/3

Presentiamo l’ultimo dei tre contenuti elaborati da Elisa Farinon ed Elisa Schirru (classe II C). Giovani che parlano di giovani, la solitudine e il suo contrario: l’amicizia. Sono questi i tre temi sui quali le due studentesse hanno lavorato volontariamente con impegno e serietà. Buon ascolto e buona lettura! A giovedì con il prossimo articolo per ZerOnline!


Premessa audio


Amicizia, è un semplice termine, ma per me significa molto!
Significa andare al di là dei pregiudizi e a mio avviso in questa epoca, l’amicizia è in bocca a tanti, ma nel cuore di pochi; sono tutti capaci a dire un semplice ti voglio bene o sei la mia vita, ma in fondo, in fondo si discute e si finisce per litigare per  cose minime.
Un amico è la cosa più bella che si possa trovare, è quella persona che di te conosce tutto, è quella persona con cui condividi tutto.

Quando un vero amico se ne va ti lascia un grande vuoto, però se tu per lui fossi stato un vero amico… no!… non ti avrebbe abbandonato!

I ricordi a volte fanno mancare l’aria, perché questi sono attimi indimenticabili, che non torneranno, che non potremmo più rivivere, perché sì, si vive una volta sola! Quando riguardi i ricordi dei momenti felici, capisci sempre di più cosa hai perso, quel pezzo di vita che se ne è andato, che non c’è più, che è scomparso in poco tempo. Perdere un amico è una cosa che solo chi ha provato può capire e, quando ricorderai i momenti più belli cercherai di non farti scendere quelle lacrime che sembrano implacabili!

Saranno i nomignoli in rubrica a farti piangere, saranno i messaggi dolci, saranno le litigate con lei che non la vedeva come te, a mancarti, persino quelle, saranno le persone che troverai intorno a te, a farti capire che qualcuno come lei non lo avresti trovato più!

Non si può colmare l’assenza di qualcuno con la presenza di chiunque, perché quel chiunque non sarà mai come chi cerchi! Lo capisci quando la persona più importante della tua vita è felice con tutti, ma non con te e non bisogna farsene una colpa, perché un amico ti deve completare, non complicare, ma spesso c’è chi non accetta di perdere una persona così importante

perché i brutti periodi sono persone!

Ci sono persone che quando hanno sofferto scelgono di non affezionarsi più, per potersi proteggere come per difendersi dal mondo esterno per la paura che qualcuno possa continuare a farle soffrire di nuovo! Tutto questo perché un amico è la cosa più bella che si possa trovare, è un fratello, è una sorella che puoi scegliere tu, e quando ne perdi uno è una sconfitta perché è triste riguardarlo in faccia e pensare che l’hai perso per sempre. Non c’è nulla di peggio di ricordare nei momenti infelici, i tuoi attimi di felicità. Spesso nessuno può capire cosa stai provando, quanto è brutto vedere che ti importa di una persona a cui non importa di te perché, sì, fa male non poter urlare a qualcuno quanto ti stia facendo soffrire

ma a me hanno sempre insegnato che è peggio essere vuoti e senza emozioni; è peggio essere indifferenti davanti a tutti

davanti alla vita! Non si possono cancellare le persone, così semplicemente, dalla mente perché per dirsi addio non basta non parlarsi più! A volte è difficile perché ci sono momenti in cui rimani a pensare e la vita si ferma, facendo trascorrere un giorno dietro l’altro, ma rimanendo a pensare; o almeno, così è successo a me!

Non rivivere continuamente ciò che ti ha reso infelice! È difficile, lo so.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...